prossimi seminari e corsi

programma 2017

IN PROGRAMMAZIONE:

  • Ferrara, 10-11 giugno: Le catene muscolari: dal muscolo alla miofascia
  • Forli, 22 gennaio: Gli schemi di sviluppo: i movimenti primari nell'educazione posturale

                                                                 

  • Bologna, 18/19 febbraio: AFA ( Attività Fisica Adattata) per il tratto cervicale e dorsale

SEMINARIO NAZIONALE U.N.C.

 ( Unione Nazionale Chinesiologi)

clicca sull'immagine per scaricare il programma 

 

 

 

programma 2016

 

 

  • Ferrara, 18 dicembre: IL PIEDE : ruolo dell'appoggio podalico nella postura

 

scarica qui sotto il depliant del programma

 

 

Ferrara, 23 ottobre: Ginnastica posturale e respiratoria  per il tratto cervicale 

scarica qui sotto il depliant del programma! 

 

 

Modena, 13 febbraio : IL CORPO NARRANTE tra muscoli, emozioni  e personalità.

Stage di approfondimento: le catene della verticalità.

Ferrara, 14 febbraio : IL CORPO NARRANTE tra muscoli, emozioni  e personalità.

Cosa sono le catene muscolari:  esamevalutazione,  e riprogrammazione globale della postura attraverso la comparazione delle diverse catene miofasciali.

 

Forli, aprile ( data da confermare):  Le diverse tecniche di facilitazione propriocettiva neuromuscolare (PNF) e con resistenza elastica nel riequilibrio globale della postura e della tensegrità mio-articolare. SEMINARIO TOTALMENTE PRATICO

 

Bologna,  domenica 22 maggio : Yoga funzionale: anatomia e biomeccanica applicata delle posture yoga

 

 


i programmi in dettaglio sono elencati a seguire

YOGA FUNZIONALE

Anatomia funzionale e biomeccanica applicata  delle posture yoga

 

PRIMA PARTE

Il risveglio dello psoas: posizioni di allungamento e percezione della funzione stabilizzante dell’ileopsoas

Posizioni In piedi : forza arti inferiori ed esercizi propriocettivi

Pausa pranzo

SECONDA PARTE

Le posizioni a terra: allungamento e rinforzo della muscolatura del rachide e degli arti superiori

Intervallo di 15 minuti

TERZA PARTE

Le torsioni:  rachide lombare dorsale e cervicale

Esercizi di respirazione (Pranayama) per la i diaframmi.

 

 

 

 

PROGRAMMA  SEMINARIO NAZIONALE U.N.C.

Rachide cervicale

  1. Biomeccanica del R.C.
  2. Valutazione sui diversi piani dello spazio
  3. R.C. e respirazione
  4. Relazione tra R.C. occhi e postura della lingua
  5.  Protocolli adattativi per il  rachide cervicale
  • Esercizi di Pranayama (respirazione yoga)
  • Ginnastica oculare e per apparato stomatognatico
  • Ginnastica adattata al R.C. artrosico
  • Ginnastica adattata al R.C  dopo esiti di vertigini di natura cervicale
  • Ginnastica adattata al R.C per rigidità muscolari
  • Ginnastica adattata al R.C per  compressioni di natura meccanica
  • Principi di ergonomia sul posto di lavoro

Rachide dorsale

  1. Biomeccanica del R.D.
  2. Valutazione sui diversi piani dello spazio
  3. R.D. e respirazione
  4. Protocolli adattativi per il rachide dorsale
  • Ginnastica adattata per Ipercifisi posturale dell’età evolutiva ed adulta
  • Ginnastica adattata per Ipercifosi rigida  e  Morbo di Scheuermann
  • Principi di ergonomia sul posto di lavoro.

Relatori del corso:

Prof. Antonino Cosentino “Chinesiologo UNC  N° 2058  N.T. UNI 11475”

Esperto Formatore UNC

Prof.ssa Roberta Franchi “Chinesiologo UNC  N°5266”

Esperto Formatore UNC

i Diaframmi : muscoli e barriere. Valutazione della meccanica respiratoria,tecniche ed esercizi di respirazione, percezione e rinforzo del pavimento pelvico

 

  • parte teorica

anatomia e funzione dei 3 diaframmi

diaframma pelvico

diaframma toracico

diaframma faringeo

movimenti e funzione dei diaframmi nella respirazione

rapporti tra diaframmi, elementi ossei e organi interni

azione dei diaframmi sulla statica

azione di diaframmi sulla dinamica

  • parte pratica

percezione del respiro

liberazione del torace da blocco inspiratorio ed espiratorio

rieducazione del torace astenico

esercizi specifici di sbocco respiratorio

esercizi per il pavimento pelvico

posture globali d’inibizione delle catene 

detenzione fasciale delle catene

i diversi tipi di esercizio respiratorio

esercizi di pranayama

DAL MUSCOLO ALLA MIOFASCIA : LE CATENE MUSCOLARI

sabato ore 9.30 -18.00 e domenica 9.00-17.30

 

con partrocinio UNC organizzato per Unione Nazionale Chinesiologi sede di Bologna

valido per il mantenimento della certificazione FAC per 14 ore

 

 PROGRAMMA

 il corpo come sistema e i piani di movimento

catene muscolari principali

la catena della statica

le catene della dinamica:catene di rette  o di flessione ed estensione

 le catene crociate  o di chiusura e apertura

composizione e funzione delle diverse catene

influenze delle catene sulla statica

influenze delle catene sulla dinamica

i releè connettivali e miofasciali

disarmonia posturale e cause

riconoscere un problema di tipo ascendente o discendente: test e applicazioni pratiche

il riequilibrio miofasciale:

esercizi di allungamento delle catene

esercizi di rinforzo delle catene

esercizi di propriocezione delle catene

per INFO e costo del corso telefonare a 338/7156060

 

 

i chakra : ENERGIA ed equilibrio

l’energia dei chakra 

conoscere e aprire i nostri chakra

 

Le nadi e l’energia vitale

i chakra o ruote della vita

i chakra e i nostri piani energetici

1° mulhadara o chakra della radice e dell’esistere ( fondazione)

2° swadisthana o chakra dell’addome e della percezione ( sessualità)

3° manipura o chakra  del plesso solare e dell’azione ( trasformazione)

4°  anahata  o chackra del cuore e dell’equilibrio ( amore e accettazione)

5° vissudha o chakra della gola e della comunicazone ( dire e ascoltare la verità)

6° anja o chakra della fronte e della riflessione ( visione di sé)

7° sahasrara o chakra della testa e della comprensione ( conoscenza)

esercizi per aprire e attivare i chakra

mantra ( vocalizzi) respirazione e meditazione per i chakra

 

COSTO DELL'INTERA GIORNATA 30 EURO

 

apparato visivo, stomatognatico e recettore podalico nel  riequilibrio posturale: correlazioni,tecniche di valutazione, test ed esercizi pratici

Principi e basi fisiologiche della postura

IL RECETTTORE PODALICO

il recettore podalico nella postura

classificazione dei diversi tipi di piede e di appoggio

esame obiettivo globale

valutazione della postura e rilevamento delle asimmetrie

esame del piede:

esame dell piede in ps statica : appoggi e carico ( campo chiuso)

esame del piede durante il cammino

esame del piede in posizione supina ( campo aperto)

valutazione dei blocchi articolari e delle rigidità muscolari

valutazione delle catene muscolari secondo Busquet  interessate  e delle correlazioni piedi-occhi- capo

esercizi di ammorbidimento

esercizi di correzione e trattamento

 

IL RECETTORE OCULARE

principali connessioni dell’apparato oculomotore

recettore oculare e cervicalgie

esame degli occhi:

ispezione e test visivi

valutazione dei deficit oculari e relazioni con la postura

valutazione delle catene muscolari interessate secondo Busquet   e delle correlazioni piedi-occhi- capo

strategie d’intervento

esercizi di oculomotricità e propriocettiva podalica

 

APPARATO STOMATOGNATICO

anatomia del’apparato stomatognatico

valutazione dell’armonia cranio-facciale e relativi dimorfismi

disturbi della deglutizione e postura

apparato stomatognatico e (s)compensi del  sistema muscolare

test e trattamento

valutazione delle catene muscolari interessate secondo Busquet  e  delle correlazioni piedi-occhi- capo.

 

con partrocinio UNC organizzato per Unione Nazionale Chinesiologi sede di Bologna

6^ edizione del corso

"IDROKINESI" linee guida ed applicazioni pratiche della rieducazione in acqua del rachide, dell'arto superiore e inferiore.

valido per il mantenimento della certificazione FAC per 14 ore

PROGRAMMA

 

Sabato

 09.00-9.15 Accredito e consegna del materiale
09.00-09.30 Saluto del presidente Unc Bologna

Introduzione ai lavori ed esposizione dei contenuti e degli obbiettivi del seminario

09.30-10.00 Il Team professionale:Ruoli e Competenze  - Dott.ssa Franchi

10.00-10.30 Perché l’acqua come mezzo rieducativo - Dott.ssa Franchi Roberta
10.30-11.00 Le caratteristiche dell'attività in acqua dal punto di vista: Fisiologico, Motorio , Psicologico -
Dott.ssa Franchi Roberta

11.00-11.30 Coffee break
11.30-12.15
Presupposti metodologici e mezzi dell’esercizio fisico in acqua - Dott.ssa Franchi Roberta

12.30-14.00  Workshop in acqua ambientamento e galleggiamento ed esercizi a diverse profondità

14.00-14.30 Pausa Pranzo presso Bar Camst all’interno della struttura

14.30-15.15 L'esercizio  in acqua nel recupero delle tibiotarsiche Dott. Verardi Luciano

15.15-16.00 L'esercizio in acqua nel recupero funzionale del ginocchio - Dott. Verardi Luciano

16.10-18.00 Workshop in acqua caviglia—ginocchio

Domenica

 8.30-9.30 L'esercizio in acqua nel recupero funzionale della spalla - Dott. Verardi Luciano

9.30-10.30 Rieducazione in acqua delle lombalgie Dott. Verardi Luciano

10.30 –11.00  Coffee break

11.00-11.45 L’esercizio propriocettivo e posturale in acqua - Dott.ssa Franchi

 12.40 -13.15 Protocolli di allenamento per un efficace ritorno in campo-  Dott.ssa Franchi Roberta

13.15-14.00 Pausa Pranzo presso Bar all’interno della struttura

14.30 – 17.30  Workshop no stop  in acqua lombalgia - spalla - posture– allenamento

 

INTRODUZIONE ALL'ENERGIA MUSCOLARE : TECNICHE MIOTENSIVE RIDUZIONE DELLE LIMITAZIONI  ARTICOLARI E RIEQUILIBRIO DELLE CATENE MUSCOLARI

PROGRAMMA

Neurofisiologia della contrazione muscolare

Muscoli tonici e fasici

Muscoli mono e bi articolari

I principi della tecnica di riequilibrio agonisti ed antagonisti e loro utilizzo nella pratica:

introduzione alla tecnica di energia muscolare

Riequilibrio dei muscoli del bacino

Riequilibrio dei muscoli del ginocchio e della tibio tarsica

Requilibrio dei muscoli  della colonna dorso lombare e sacro lombare

Riequilibrio dei muscoli del cingolo cervico-scapolo-omerale   

 Indagine posturale ed applicazione pratica del metodo

 

L’equilibrio posturale si fonda sulla sinergia tra  muscoli agonisti ed antagonisti che compongono le diverse catene muscolari.

Tale equilibrio  permette di adattarci e affrontare  le situazioni statiche e dinamiche  senza gravare negativamente o eccessivamente su articolazioni e i tendini ed evitando  contratture dolorose sugli stessi muscoli che presto degenerano in un deficit posturale .

Gli agonisti e antagonisti appartenenti alle diverse catene muscolari devono raggiungere il giusto stato di contrazione  e di decontrazione durante il movimento.

Perchè una catena muscolare svolga correttamente la sua funzione di stabilizzazione articolare e tensintegrità della struttura deve essere priva di tensioni d'accorciamento e indebolimento dei  singoli  muscoli che la compongono in particolare dei muscoli relèe tra le diverse unità funzionali.

La coordinazione ed l’equilibrio tra agonista- antagonista è anche l’attuazione dell’equilibrio tra le catene muscolari che lavorano anch'esse in situazione di agonismo e antagonismo reciproco: quando manca, ne consegue, durante il movimento, un’ inadeguatezza motoria causa di  disordini posturali, dolorabilità, affaticabilità  ed infortuni.

Si propongono quindi tecniche ad energia muscolare che si basano su test chinesiologici e che,  sfruttando metodiche di forza a  contrazione  isotonica , isometrica , eccentrica o "isocinetica" del muscolo agonista ( o del suo antagonista )  determinano il riequilibrio dell'articolazione interessata, riducendone le limitazioni di movimento e ROM articolare ma soprattutto riequilibrandone i muscoli"tensori" responsabili della sua tensentegrità col risultato di un corretto adeguamento del gesto motorio all'azione richiesta.

 per partecipare  e info sul corso telefonare a 333/2100950 oppure mandare una mail a kinoga@libero.it

MEDITAZIONE, MANTRA E MUDRA PER LE MANI

introduzione e presupposti della meditazione – OM cos’è il suono primordiale- cosè la meditazione del suono primordiale- quali sono gli effetti fisiologici della meditazione- i mantra: nel loro suono e senso la loro forza – istruzione sulla pratica dei mantra- mudra, la forza dei gesti- mudra specifici e curativi-guida alla pratica personale – approfondimento sulla pratica meditativa : dove come quando e cosa recitare –  benefici psicofisici della meditazione- meditazione finale di gruppo per imparare la recitazione dei mantra

 

Sito web gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!